Sistema Martingale per roulette online e altri giochi

Article Image

10/09/2020

Approcciarsi al mondo del gioco d’azzardo con un’adeguata conoscenza del settore è una regola aurea che non andrebbe mai disattesa. Questo vale soprattutto per gli scommettitori che non seguono l’istinto quando si siedono a un tavolo da gioco, virtuale o reale, ma che prediligono adottare delle regole per giocare in maniera consapevole e magari aiutarsi con delle strategie.

Uno dei sistemi più famosi e adoperati nel settore è il Martingale. Trova le sue origini nel lontano XVIII secolo, quando veniva utilizzato da alcuni giocatori francesi. Secondo altri, il suo nome deriva da John Henry Martingale, titolare di un casinò londinese, che invogliò i suoi clienti a provare questo metodo prevedendo che in tal modo avrebbe incassato una fortuna.

Il risultato fu proprio quello auspicato, e il fatto che tra il suo cognome e la "Martingala" cambi sono una lettera fa propendere per tale ipotesi. Continuate a leggere la nostra guida al sistema Martingale per scoprire tutti i segreti di questo metodo e capire se fa al caso vostro.

Come funziona il sistema Martingale

La strategia Martingale è un sistema a progressione negativa, il che vuol dire che a ogni puntata perdente ne segue un’altra di maggior importo. È chiamato anche sistema del raddoppio, perché tutte le volte che si registra una sconfitta bisogna piazzare una scommessa di importo doppio rispetto alla precedente.

Il funzionamento è davvero semplice. Proprio questa facilità di utilizzo, che non contempla regole matematiche o statistiche, assieme alla credenza che con il Martingale sistema si possano generare ottime vincite, sono alla base della grande popolarità del metodo.

In linea generale il sistema si sposa bene soprattutto con quei giochi che prevedono delle opzioni che pagano il doppio della posta (1:1) e quindi con una probabilità di successo del 50%. Roulette, Craps e Baccarat sono buoni esempi di giochi a cui è applicabile il Martingale, che però può trovare spazio anche nel mondo delle scommesse sportive; esiste poi anche un sistema Martingale opzioni binarie.

Sebbene in linea teorica sembri tutto molto vantaggioso, in realtà bisognerebbe provare a sfatare il falso mito della profittabilità di questo metodo. Diamo uno sguardo alla tabella seguente per capirne meglio il motivo:

PUNTATAIMPORTOVINTOPERSO
1ª puntata1€0€1€
2ª puntata2€0€2€
3ª puntata4€0€4€
4ª puntata8€0€8€
5ª puntata16€0€16€
6ª puntata32€64€0€
Totale63€64€63€

Come si vede, a fronte di un esborso che arrivare a toccare cifre piuttosto elevate, si ha un ritorno davvero minimo, ossia di una sola unità. E il tutto partendo da una scommessa iniziale di un solo euro.

Ma continuiamo il nostro viaggio per sfatare il mito del Martingale. Per farlo, ci aiuteremo di nuovo con una tabella, questa volta soffermandoci sulla percentuale di vincita:

PUNTATAIMPORTOIMPORTO TOTALEVINTOVINCITA NETTA%VINCITA
11€1€2€1€100%
22€3€4€1€33,33%
34€7€8€1€14,28%
48€15€16€1€6,66%
516€31€32€1€3,22%
632€63€64€1€1,58%

Dalla tabella si nota come la percentuale di vincita si riduca drasticamente all’avanzare della progressione. Il sistema risulta realmente vantaggioso nelle prime due puntate. In sostanza, più è lunga la serie negativa e minore sarà la percentuale di guadagno.

Un dato sconfortante soprattutto se si tiene conto dell’enorme esborso che un giocatore dovrebbe sostenere se la progressione dovesse arrivare e superare le 10 puntate perdenti consecutive. Vincere, ad esempio, alla 15ª puntata potrebbe illudere il giocatore di aver vinto la bellezza di 32.768€, ma in realtà l’importo netto vinto sarebbe di un misero euro, laddove la puntata iniziale fosse stata di 1€.

Il piacere della vittoria sarebbe unicamente psicologico, perché in realtà il portafoglio ne gioverebbe davvero poco.

A rendere il sistema Martingale ancor più rischioso ci sono anche i limiti di puntata oramai applicati da tutti i casinò, sia fisici che virtuali. Le case di gioco infatti prevedono dei massimali di scommessa che possono raggiungere fino a 200 volte le puntate minime.

In tal modo se una serie negativa dovesse prolungarsi, ci sarebbe la seria possibilità di non poter coprire interamente la puntata, portando a una inevitabile e disastrosa perdita di tutti i soldi investiti in precedenza. Lunghe serie negative a un tavolo da gioco non sono per nulla rare e statisticamente si verificano ogni due ore.

Esistono anche altre varianti del sistema Martingale:

  • Mini Martingale - come si evince dal nome stesso si tratta di un sistema Martingale ridotto, che viene giocato per un massimo di tre mani. Lo scopo è di ridurre l’esposizione economica e di conseguenza le eventuali perdite. Tenete però presente che, laddove non si ottenesse una vittoria entro tre turni di puntate, sarebbero poi necessarie ben sette serie per recuperare quanto perso. Un altro aspetto da considerare è che le probabilità che esca, ad esempio, tre volte di fila il colore nero alla roulette sono uguali a quelle di una serie di 20 neri consecutivi.
  • Grande Martingale - l’obiettivo di questo sistema è di aumentare il profitto finale. Ogni volta che la puntata risulta perdente, quella successiva dovrà essere raddoppiata e aumentata anche di una unità finché non si otterrà una vincita. In tal modo alla fine della progressione si otterrà una unità extra di guadagno. Se ad esempio la prima puntata ammonta a 10 euro e risulta perdente, la seconda puntata sarà di 30 euro (ossia, il doppio della puntata precedente incrementata di una unità) e se anche questa sarà perdente la prossima puntata ammonterà a 70 euro e così via.

Vantaggi e svantaggi Martingale

Il Sistema Martingale sarebbe perfetto in un mondo ideale, laddove un giocatore avesse capitali infiniti da investire e i casinò non imponessero limiti alle puntate. Purtroppo questi due assunti non si possono avere, per lo meno per quanto riguarda i casinò. Pertanto il Martingale resta un metodo fallibile e molto rischioso.

È innegabile, però, che ci siano degli aspetti positivi in questo metodo, altrimenti Charles Wells non sarebbe riuscito con il Martingale a portare il suo bankroll da 4.000 franchi francesi a un milione giocando al Casinò di Monte Carlo. Un fatto realmente accaduto e che diede spunto anche a una canzone di Charles Coborn.

Altri aspetti positivi del Martingale sono:

👍 Facilità di utilizzo - basta seguire due semplici regole per applicare il metodo, cioè raddoppiare la puntata ogni volta che si perde e ripartire sempre dalla puntata dello stesso importo quando si vince.

👍 Possibilità di impostare la puntata - il Martingale è utilizzabile ipoteticamente con qualsiasi puntata, che quindi potete impostare come preferite, sia molto bassa che estremamente elevata.

👍 Vincente nel breve termine - questo sistema risulta essere più vantaggioso se utilizzato per brevi periodi di tempo, mentre si dimostra fallace nel medio-lungo periodo.

👍 Fattore emotivo - utilizzare il Martingale aumenta di certo il coinvolgimento e le emozioni vissute dal giocatore, sia in positivo che in negativo.

Di contro ci sono anche degli aspetti negativi che vanno ben soppesati quando si applica il sistema Martingale.

👎 Probabilità di vittoria: il vantaggio della casa resta immutato, non credete a quanti dicono che con il Martingale aumentino le percentuali di ottenere una vincita. Molti di coloro che utilizzano questo sistema ritengono che siccome in precedenza sia uscito un determinato risultato è molto improbabile che quello successivo sia identico al precedente. Ma questo assunto non poggia su alcuna base statistica ed è possibile, quindi, che la serie negativa continui a lungo.

👎 Progressione consistente: man mano che la serie negativa continua, crescono in misura consistente anche gli importi delle puntate, che possono diventare velocemente difficili da sostenere.

👎 Limiti di puntata: i casinò non sono sprovveduti e applicano dei limiti di puntata, in modo tale che una scommessa non possa superare di un determinato numero di volte la puntata minima. In tal modo, potrebbe diventare impossibile coprire le perdite in caso di una lunga serie negativa.

👎 Profitti minimi: a fronte di un notevole esborso, quando si registra una vincita il profitto è davvero minimo: una sola unità.

👎 Abbandonare il tavolo: il Martingale è un sistema che obbliga a seguire le perdite, pertanto dopo una serie negativa potreste chiedervi se e quando è il momento di abbandonare il tavolo. Il nostro consiglio è di non continuare a inseguire le perdite oltre le vostre possibilità economiche.

Strategia Martingale Blackjack

Il Blackjack è uno di quei giochi da casinò che si ben si adatta al sistema Martingale. Quasi tutti i risultati di questo gioco pagano una volta la puntata, mentre solo il Blackjack naturale paga di più, ossia 3:2.

È quindi possibile applicare il Martingale al Blackjack? Il discorso è identico a quanto già detto in precedenza. La risposta potrebbe essere positiva, laddove si disponesse di un capitale illimitato e il casinò presso cui si gioca non imponesse dei limiti di puntata. Siccome ciò non è possibile nella realtà, il metodo Martingale si presta a diventare un alleato molto pericoloso dei giocatori.

Come abbiamo già visto, pur partendo da una puntata molto bassa, ad esempio 1 euro, in breve tempo ci ritroveremmo a piazzare degli importi molto elevati dopo una serie negativa. La progressione delle puntate è presto fatta: 1-2-4-8-16-32-64 e così via di raddoppio in raddoppio. Inoltre, non c’è alcuna certezza matematica che dopo una serie negativa di dieci mani, l’undicesima sia vincente. Laddove si ottenga una vincita, si tornerà alla puntata iniziale e si ricomincerà la progressione.

Il consiglio, quindi, è di non affidarsi al sistema Martingale per giocare al Blackjack online. Il rischio è di incappare in una lunga sequenza di turni sfavorevoli e di non riuscire a ricoprire le perdite a causa delle limitazioni delle puntate imposte dal casinò. Inoltre, pur vincendo dopo una lunga progressione negativa, il profitto sarebbe comunque minimo, quantificabile in appena una unità.

Sistema Martingale Roulette

Il sistema Martingale è applicabile anche alla Roulette, che offre diversi risultati con il 50% (o quasi) di possibilità di vincita. Si tratta delle puntate sulle sezioni esterne, ovvero colore rosso/nero, pari/dispari e alto/basso.

Sono queste le puntate consigliate con la Martingale Roulette, che danno le maggiori probabilità di rendere il metodo vantaggioso. Come detto anche in precedenza, però, non c’è alcuna certezza matematica che la serie negativa si interrompa dopo un determinato numero di volte.

L’applicazione del sistema Martingale Roulette è sempre il medesimo. Si decide l’importo della prima puntata da piazzare e ogni volta che si perde si raddoppia la somma, finché non si vince e si ritorna alla puntata iniziale. Ipotizzando una prima puntata di 10 euro, la progressione al raddoppio sarebbe 10-20-40-80-160-320.

Come si evince, dopo solo sei mani perdenti, il budget speso sarebbe già molto elevato. Il rischio è di non riuscire a coprire le perdite se la serie negativa dovesse andare avanti, perché i casinò impongono dei limiti alle puntate, che di solito sono pari a 200 volte la puntata minima.

Anche nel caso della Roulette, quindi, il Martingale si rivela fallibile e se ne sconsiglia l’uso. Inoltre, per quanto riguarda la Roulette va tenuto conto anche il margine della casa, che in questo caso è rappresentato dal numero 0.

Nella Roulette Europea che ha un solo 0 sulla ruota, questo margine ammonta al 2,7%, mentre in quella americana che presenta due 0 sulla ruota, il margine è del 5,26%.

Una valida alternativa per mitigare il margine della casa potrebbe essere la Roulette Francese, che restituisce metà della puntata quando esce lo 0, abbassando così il margine all’1,36%. Il Martingale, perciò, è fortemente sconsigliabile se applicato alla Roulette, considerando anche che l’eventuale vincita finale sarebbe di una sola unità.

Martingale nel Baccarat

In linea teorica anche per il Baccarat sarebbe utilizzabile il sistema Martingale. Il Baccarat è un famoso gioco di carte disponibile presso tutti i migliori casinò online, che consiste nel realizzare un punteggio di 9 o di avvicinarsi quanto più possibile.

È possibile puntare sulla mano del banco, del giocatore o sul pareggio. Il margine della casa varia a seconda della scelta:

  • Puntata sul banco (il margine di vantaggio per il banco è del 1,17%).
  • Puntata sul giocatore (il margine di vantaggio per il banco è del 1,36%).
  • Puntata sul pareggio (il margine di vantaggio per il banco è del 14,12%).

Le puntate su banco e giocatore pagano una volta la posta, mentre il pareggio paga 8:1. Come si vede dalle percentuali il consiglio è di puntare sul banco, che offre maggiori probabilità di vittoria. Puntare sul banco potrebbe essere quindi una buona idea per aumentare anche le chance di successo del metodo Martingale, che in ogni caso restano molto basse.

Tra l’altro, piazzando sul banco una scommessa che risulta vincente, il profitto sarà ancora più ridotto rispetto al canonico guadagno di una unità, perché il 5% verrà trattenuto dal casinò, anche se alcune sale prevedono dei tavoli senza commissioni.

Anche con il Baccarat la progressione nella puntata è sempre la medesima. Si sceglie un importo iniziale da scommettere e si continua a raddoppiarlo finché non si ottiene una vincita. Ipotizzando perciò una puntata iniziale di 10 euro, si procederà con questa sequenza: 10-20-40-80-160-320 e così via.

Martingale sistema Craps

Anche gli amanti del Craps e dei dadi potranno provare il sistema Martingale. Il gioco dei dadi è praticato presso qualsiasi casinò, sia online che fisico, ma non è di comprensione così immediata come avviene con Blackjack, Baccarat o Roulette.

Le tipologie di puntate, infatti, sono tante e c’è bisogno di fare pratica prima di prendere una buona consapevolezza delle regole e del campo di gioco, che a prima vista potrebbero incutere del timore reverenziale.

Ad ogni modo, il sistema Martingale è utilizzabile se abbinato alle scommesse Pass Line e Don’t Pass Line, in quanto ambedue pagano il doppio della posta. Il funzionamento è sempre il medesimo, ossia si decide l’importo della puntata iniziale che viene raddoppiato di volta in volta finché non si ottiene una vincita.

Così come avviene con gli altri giochi a cui è applicabile il Martingale, anche con il Craps il rischio è di vedersi depauperato il proprio budget nel giro di poche mani.

Ipotizzando una prima puntata perdente di 10 euro, la seconda ammonterà a 20 euro e se anche questa sarà perdente farà seguito una scommessa da 40 euro e così via. Come è facile immaginare, il rischio di incappare in una serie negativa medio-lunga è reale e ciò comporterebbe perdite ingenti nel proprio capitale di gioco.

Se poi si considera che ogni casinò impone un limite massimo alle puntate, la situazione potrebbe complicarsi ancor di più, perché arrivati a una determinata mano potrebbe essere impossibile coprire le eventuali perdite. Il tutto a fronte di un guadagno netto di appena una unità.

Un profitto che non controbilancia il rischio e quindi anche per il Craps ci sentiamo di sconsigliare l’utilizzo del sistema Martingale.

Strategia Martingale inversa (Anti-Martingale)

Il mondo del gioco d’azzardo annovera tanti sistemi da applicare e una delle principali classificazioni riguarda quelli a progressione negativa e altri a progressione positiva, detti anche anti-martingale. Come abbiamo visto, il Martingale rientra tra i primi, mentre uno dei metodi più popolari tra quelli a progressione positiva è il Paroli.

Si tratta di un sistema che non mira a inseguire le perdite, bensì le vincite. Ogni volta che una puntata risulta vincente, infatti, la scommessa viene raddoppiata, mentre in caso di sconfitta si torna alla puntata iniziale. Un’altra differenza rispetto al Martingale è la durata di applicazione del Paroli, che di solito è limitato a tre turni di scommesse. L’obiettivo finale del Paroli è quello di generare un profitto di 7 unità.

Facciamo ad esempio il caso di una scommessa iniziale di 10 euro che risulterà vincente, portando la cassa a 20 euro. La seconda puntata sarà di 20 euro e se anche questa sarà vincente la cassa aumenterà a 40 euro. Infine la terza puntata di 40 euro che in caso positivo porterà l’importo totale a 80 euro, per l’appunto le 7 unità di guadagno.

In questo modo, non solo il profitto finale è maggiore rispetto al Martingale che restituisce una sola unità, ma si riducono notevolmente anche i rischi di vedersi bruciare il proprio budget per inseguire le perdite. Va sottolineato, però, che anche il Paroli non è un metodo perfetto e può ingenerare delle perdite, visto che non è per nulla facile far registrare tre vincite di fila.

Casinò OnlineOfferta BonusRecensione
1

Bonus benvenuto 125% fino a 1000€ + 100 extra spin

18+ Termini e Condizioni applicate

2

Bonus di benvenuto 100% fino a 1.000€

Termini e Condizioni applicati ai maggiori di 18 anni

3

Bonus 20€ gratis alla registrazione

Termini e Condizioni applicati ai maggiori di 18 anni