7 insegnamenti del poker sulla gestione del rischio

7 insegnamenti del poker sulla gestione del rischio

07/01/2021

Qualunque sia la propria esperienza con il gioco d'azzardo e l'assunzione dei rischi in generale, il poker può insegnare parecchio a riguardo. Il celebre gioco di carte è molto di più che una passione o un divertimento. Può diventare infatti una palestra per sviluppare capacità di analisi, strategie e abilità nell’affrontare ogni genere di rischio nella vita. Tutte cose estremamente utili se applicate a qualsiasi business o investimento. Diamo uno sguardo più da vicino a sette cose che il poker può insegnare ai giocatori sulla gestione del rischio.

1. Creare un budget

Chiunque ami il gioco e si senta pronto a iscriversi ad un casinò online, o ad affrontare gli amici il sabato sera, deve sapere che determinare il capitale di gioco è una parte fondamentale del poker. L'errore più grande sarebbe quello di mettere in ballo i propri soldi con una mentalità da rischiatutto! Quindi, la prima regola è stabilire un budget rigoroso e ragionevole, utilizzando solo il denaro che si è disposti a perdere.

Ogni giocatore serio, o investitore professionista, lo sa: anche quando la leggenda Warren Buffet investe in nuove azioni, fissa comunque un budget in linea con uno "scenario di disastro", tenendo sempre in considerazione la legge della varianza. Cosa vuole dire? Che pur giocando nel modo migliore possibile, esiste sempre la possibilità di perdere.

2. Proteggere il capitale

Il prossimo asso nella manica dovrebbe essere qualcosa che ogni buon investitore considera il suo vangelo: proteggi il tuo capitale in ogni momento. Anche se si rischiano solo i soldi che ci si può permettere di perdere, i maestri del poker fanno tutto il possibile per evitare che accada. Per fare ciò, è fondamentale giocare ai tavoli in cui la posta (buy-in) sia allineata al proprio budget, essendo consapevoli che perdere partite, anche per giorni di fila, fa parte della sfida.

Va bene perdere, ma bisogna far sì che le perdite non riducano il bankroll di oltre il 10-20%. Accettare ciò è il segno distintivo di un vincitore a lungo termine. Il “o la va o la spacca” va bene, forse, in qualche film (da non perdere “Il giocatore” con Matt Damon). Nel poker reale, così come in borsa, è sempre meglio diversificare investendo poco e su più fronti, anziché cercare un romantico quanto poco probabile ”all in”.

3. Fissare degli obiettivi

La definizione degli obiettivi è un passaggio vitale nella gestione del rischio, sia al tavolo da poker che sui mercati finanziari. L’inizio di una partita di poker assomiglia molto alla parte preliminare di qualsiasi altro progetto, che sia di natura economica o personale. La domanda di fondo è una sola: cosa si vuole ottenere? Troppo spesso si dedica poco tempo a questa fase, pensando che la risposta scontata sia “vincere il massimo”.

Piuttosto, meglio accontentarsi di erodere lentamente il capitale degli avversari, mentre si impara il gioco. Man mano che abilità ed esperienza crescono, lo stesso sarà anche per i propri obiettivi. Tenere sotto controllo le aspettative ed evitare di commettere errori costosi durante le sessioni meno fortunate risulterà la strategia più efficace.

4. Creare una strategia e sviluppare le abilità

Quando si tratta di gestire il rischio nel poker, non si può fare affidamento esclusivamente sulla fortuna. Dietro il successo al tavolo ci sono tanto allenamento e un bilanciato mix di abilità e strategia. Questo è il motivo per cui è fondamentale comprendere le regole del poker, studiare le varie strategie e padroneggiare uno specifico stile di gioco.

Evitando di andare in tilt e di giocare in maniera troppo aggressiva. Infine occorre sviluppare l’intuito, che si affina solo con l’esperienza, ma è decisivo per capire quando e come affondare il colpo. Sviluppando queste caratteristiche nel poker, così come nel blackjack online, possiamo tutti ottenere la chiave per gestire meglio i rischi della vita.

CasinoGiochi Live PokerFornitori Live PokerGiochi Poker MobileFornitori Giochi Carte LiveScopri di più
8 1 8 2 Scopri di più
4 1 4 1 Scopri di più
4 1 5 2 Scopri di più

5. Fare profitto in modo strategico

La chiave per fare soldi investendo è far crescere strategicamente il proprio capitale. Qualcosa che i giocatori, e gli imprenditori, di successo fanno per guadagnare alla grande nel lungo termine. Il vero segreto per riuscire a raddoppiare il proprio budget è quello di far fruttare quel margine, anche minimo, che offre il mercato in cui si sta investendo, utilizzando il potere dell'interesse composto. Ad esempio, supponiamo che si abbia un budget di 100 euro e si realizzi un piccolo guadagno dell'1% al giorno, dopo 300 giorni si avrebbero quasi 2.000 euro.

Ma dopo 600 giorni sarebbero quasi 40.000 euro! I professionisti del poker sanno come aumentare progressivamente le puntate, man mano che il loro capitale cresce, proteggendo il bankroll con la gestione del denaro. In definitiva, il poker è un modo come un altro per fare business. L’obiettivo di fondo è quello di ottenere il massimo dalle risorse a disposizione in un dato momento. Il vero grinder sa quando è il momento di passare, senza perdere in poche mani quanto costruito con fatica.

6. Consapevolezza e intelligenza emotiva

Ma il poker non è solo calcolo e razionalità, così come non lo sono i progetti che si intraprendono durante la propria vita. Anche passioni ed emozioni entrano in gioco, e spesso influiscono negativamente. Infatti, se i monaci buddisti giocassero a poker online, straccerebbero facilmente ragazzi come Dan Bilzerian. Perché? È tutta questione di consapevolezza, quello stato mentale in cui si è in grado di prendere il controllo delle proprie emozioni, osservando con calma pensieri e sentimenti senza avere reazioni di lotta o di fuga (come rischiare tutto in una sconsiderata puntata di vendetta).

Questo è il motivo per cui i migliori professionisti fanno allenamenti di respirazione controllata e praticano meditazione, per sviluppare la propria poker face! La chiave è diventare più sicuri di sé, in modo che la propria intelligenza emotiva sconfigga il "diavolo interiore" sempre pronto a sabotare il successo. In ossequio alla massima celebre dell’oracolo di Delfi: “Conosci te stesso”.

7. Pazienza e umiltà

Roma non è stata costruita in un giorno, e nemmeno si può diventare professionisti in pochi mesi. Ma è essenziale godersi il processo, quindi siate onesti con voi stessi, cercando di capire cosa manca per crescere di livello. Se non è più divertente, non bisogna aver paura di fermarsi. L'uso di questo potente suggerimento aiuterà a gestire il rischio, perché non si giocherà più seguendo l'ego. Basta ricordarsi che ogni professionista del poker online è stato un principiante, proprio come tutte le persone di successo nella vita.

“La potenza è nulla, senza controllo”, recitava una famosa pubblicità. Nonostante sia passato un quarto di secolo, la massima resta valida ancora oggi. Nel poker, come nella vita, nulla è statico. Anche le nostre abilità vanno levigate, curate e stimolate giorno dopo giorno. Con robuste dosi di pazienza e umiltà: la pazienza d'imparare dai propri errori, e l’umiltà di apprendere da chi risulta migliore.

Casinò OnlineOfferta BonusRecensione
1

Bonus benvenuto 125% fino a 1000€ + 70 extra spin

18+ Termini e Condizioni applicate

2

Bonus di benvenuto 100% fino a 1.000€

Termini e Condizioni applicati ai maggiori di 18 anni

3

25€ senza deposito + bonus benvenuto fino a 1.000€

Termini e Condizioni applicati ai maggiori di 18 anni